Complessati in erba


In questi giorni il trend topic per molti è la legalizzazione della marijuana. Su cosa sia e se sia giusto o meno legalizzarla, non è mia intenzione spendere una parola, vorrei però farvi notare una cosa: vi capita mai di vedere il classico amico che condivide a raffica link sulla marijuana aggiungendoci edulcorate frasi che sembrano inneggiare a una guerra ? Sono certo che vi capiti. Mi chiedo però come mai in rete ci siano tanti sostenitori e nella vita reale molti scelgono di non trattare l’argomento, magari a tavola la domenica con i propri familiari. Come si fa a chiedere di considerare “innocua” una sostanza se viene trattata in primis dagli stessi consumatori come un tabù ?

La legalizzazione e tutto ciò che ne consegue è solo l’ultimo passo. Se una propria abitudine o un proprio gusto lo si reputa normale, non bisogna vergognarsene. E’ come accusare di omofobia qualcuno e farlo dall’interno di un locale gay: ti sei ghettizzato da solo.

Come ci si può fidare di una sostanza che non si conosce? Trattata spesso come polvere da sparo o argomento off-limits proprio nel momento in cui sarebbe il caso di parlarne.
Se vi fate le canne, ditelo, non c’è nulla di male. Quando si crede in qualcosa non si vede alcun motivo per nasconderlo. Chi si nasconde si spezza le gambe da solo. È anche vero che spesso si deve rispondere a una semplice domanda: perché lo fai ? Se la vostra risposta è semplicemente “mi piace” non c’è nulla di più sincero.

Una serie di iter moralistici, ben radicati nella nostra cultura, hanno portato tutti noi a vergognarci o provare un certo disagio nel procurarci piacere, che venga da uno spinello, da un cannolo o dalla masturbazione, il piacere sembra essere la vera illegalità.

Dite la verità ai vostri genitori, conoscenti, amici e non solo attraverso un link. E’ troppo facile nascondersi dietro ad uno schermo e farsi forza del numero di “mi piace”.

Se non volete essere dei complessati in erba parlate ed esponete il vostro pensiero. Chi sa ascoltare lo farà con serenità, a chi invece si ostina a darvi dei drogati-dipendenti rendetegli chiaro il concetto di droga e di dipendenza, sapendolo pacatamente associare alle molte dipendenze di cui siamo vittime al giorno d’oggi, partendo da sostanze come lo zucchero arrivando al più diffuso tabacco.

Il confronto è sempre utile, se fatto con preparazione e …..

Che ne dici?